Architect@Work 2018

L’evento creato ad hoc per architetti, interior designers e progettisti, torna in Italia il prossimo autunno, per la terza volta a Roma (7/18 ottobre – Fiera Roma) e la quinta volta a Milano (14/15 novembre – MiCo Milano Congressi)

Oltre 250 aziende leader del mercato nazionale e internazionale presenteranno le ultime innovazioni nei diversi settori dell’edilizia e dell’architettura (struttura della costruzione, serramenti, rivestimenti, finiture per interni, materiale tecnico, illuminazione, domotica, riscaldamento, sanitari, software).

Focus dell’edizione 2018 è l’innovazione. I visitatori sono esclusivamente professionisti: architetti, interior designer, progettisti, mentre il layout della manifestazione è stato disegnato da un gruppo di creativi (l’agenzia belga C-4), ed è pensato per incontrare le esigenze specifiche di questo pubblico.

Focus speciale delle edizioni 2018 di ARCHITECT@WORK a Roma e Milano sarà la Luce, con interventi di alcuni tra i nomi più noti dell’architettura in Italia: Adolfo Natalini e Massimo Iarussi, Carolina De Camillis e Riccardo Fibbi, Guendalina Salimei, Filippo Cannata, Giovanni Traverso e Paola Vighy, Piero Castiglioni, Patricia Viel e Marinella Patetta, Ico Migliore e Mara Servetto. Ogni giorno il primo seminario comincerà alle ore 13:30 ed il secondo alle 17:00, per un totale di otto incontri tra le tappe di Roma e Milano. Per architetti ed interior designer assistere ai seminari darà diritto a crediti formativi professionali.

La Luce farà inoltre da filo conduttore anche alla mostra di materiali Light Box – Scatola di Luce curata dal lighting designer Bianca Tresoldi e dall’architetto Egidio Panzera, in collaborazione con APIL e DDN. Si tratta di un insieme di scatole luminose che con l’interazione del pubblico diventano una scenografia curiosa nello spazio espositivo e un’esperienza immersiva tra luce e materia.

 

 

L’obiettivo della mostra è indagare le ragioni che stanno alla base delle scelte progettuali inerenti alla luce e in relazione ai materiali dell’architettura; il lavoro focalizza l’attenzione su alcuni materiali selezionati che spaziano da quelli naturali come legno, pietra a quelli composti come ceramica, cemento fino a quelli di nuova generazione in cui il materiale si fonde con la tecnologia elettronica.

Il pubblico interagisce con le superfici e con la luce tramite uno schema predefinito di effetti luminosi che a loro volta interagiscono in modo differente sui materiali creando percezioni diverse di lettura dei materiali stessi.

Sul sito www.architectatwork.it, la lista degli espositori, il programma dei seminari, i dettagli sulla mostra di materiali e sulle gallerie fotografiche. Orario di apertura: mercoledì e giovedì dalle 13:00 alle 20:00. L’accesso è gratuito per i professionisti, previa registrazione on-line o in loco.