Rubelli torna a casa

A quasi 130 anni dalla sua fondazione, Rubelli riporta a casa, nel palazzetto Ca’ Pisani Rubelli, il suo showroom veneziano e l’archivio storico e contestualmente apre un negozio.

Un ritorno alle origini, a quella casa sempre appartenuta alla famiglia dalla fine dell’Ottocento. Da allora, ben cinque generazioni si sono succedute negli anni nella conduzione dell’azienda tessile.

 

Ca’ Pisani Rubelli, significativo esempio di stile gotico veneziano tardo trecentesco, sorge in Contrada di San Samuele.

Dopo una serie di interventi di ristrutturazione e restauro, avvenuti in più fasi e nel pieno rispetto dell’edificio, ora al piano terra e al primo piano ci sono il negozio e lo showroom tessile, mentre il piano superiore ospita l’archivio storico e diversi ambienti eleganti, arredati con le collezioni di mobili e accessori Donghia e Rubelli Casa.

 

Gli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne che hanno curato il progetto hanno saputo rivisitare gli spazi originari del palazzetto e crearne di nuovi attraverso interventi specifici, dettati da requisiti tecnici e regolamentari, senza mai perdere di vista l’aspetto estetico curato in ogni dettaglio.

 Al piano superiore, visitabile su appuntamento, l’archivio storico Rubelli custodisce circa 7000 documenti tessili e cartacei.