Design e sport

Presso lo spazio di via Archimede 26, Milano

dal 17 al 22 aprile

 

PlusDesign, galleria italiana di avanguardia con una forte vocazione per il design contemporaneo, ha ideato U-Joints, un progetto dal grande contenuto culturale e didattico, sostenuto dal club calcistico Juventus.

 

La mostra, esposta in occasione del FuoriSalone, esplora il concetto di “giuntura” (joint in inglese), sottolineando l’importanza pratica ed estetica di questo cruciale componente nel campo della progettazione che, per associazione di idee e valori, riflette il concetto non solo di unità, ma anche di condivisione e collaborazione (joint significa anche unito), da sempre motore principale in grado di muovere una squadra vincente.

 

A seconda della sua natura, il giunto può svolgere ruoli diversi: ingegnosamente progettato permette di unire tra loro le diverse parti di un insieme per ottenere la funzionalità di prodotto finale, ma se riprodotta innumerevoli volte o proposta in forme e dimensioni atipiche può trasformarsi esso stesso in un pezzo dal proprio fascino.

 

Le infinite possibilità offerte dalle sfaccettature di questo prezioso raccordo costituiscono dunque il punto focale del progetto U-Joints, che parte da una ricognizione a 360 gradi di esemplari storici per arrivare fino alle sperimentazioni più sofisticate dei nostri giorni. 

 

A sottolineare l’ampia molteplicità di indagine avviata dai due curatori Andrea Caputo e Anniina KoivuU-Joints riunisce opere di importanti designer internazionali a quelle di giovani talenti provenienti da tutto il mondo, per una ricerca globale, con approcci, applicazioni, pratiche e materiali diversi e multiformi – dai più tradizionali come legno e plastica, ai modelli concettuali e più innovativi, tra cui gli stampati in 3D.

Le opere sono esposte seguendo un allestimento scenografico dal taglio museale che si sviluppa in una sequenza di tavoli dalle diverse forme e dimensioni.

 

 

Un’ampia panchina dalla forma circolare è stata realizzata ad-hoc da Jonathan NesciL’opera invita all’incontro, alla condivisione e all’unione così come la panchina a bordo campo da dove l’allenatore dispensa consigli ai suoi uomini (e che quindi unisce).

La panchina rappresenta perfettamente la transizione tra il mondo del design e Juventus e introduce allo spazio di UNDICIil nuovo branded experience format del club rivelato in anteprima in questa occasione.

 

UNDICI è un luogo carico di elementi simbolici concepito come un vero e proprio spazio conviviale, capace di offrire un’esperienza tutta italiana fondata su quattro pilastri Play, Learn, Eat e Shop.

Elemento centrale un grande tavolo dalla forma rettangolare che richiama la stessa geometria di un campo da calcio. Simbolo di condivisione di idee, esperienze e pensieri è un luogo di unione.